Vissi d'arte

L’arte è l’uomo aggiunto alla natura. Vincent Van Gogh

Tra le molte definizioni nate dall’incessante riflessione che l’essere umano ha condotto lungo il suo cammino, questa del grande pittore olandese è quella che maggiormente è risuonata dentro di me nel mio viaggio nell’arte. È stato un viaggio iniziato molto tempo fa, quando ero bambina, semplicemente con le prime letture e che poi si è arricchito spaziando nei vari ambiti, musicale, pittorico. Niente però è più forte del ricordo della sensazione di scoperta che mi dette un romanzo che tuttora considero un’opera notevole, Zanna Bianca, di Jack London. Contavo le volte che lo leggevo e ripartivo da capo. Lo tenevo sotto il banco, non so se i miei mastri Ivo e Maria Grazia facessero finta di niente, ma lo sfogliavo di nascosto.
Nel frattempo scrivevo poesie orribili che loro apprezzavano, forse perchè ero l’unica alunna che ne scrivesse… Passai successivamente a Piccole Donne, di Louisa May Alcott e lì, mentre storpiavo un sachespeare (lo leggevo così) mi sembra pronunciato da Jo March, si dischiuse un mondo inaspettato che coloro che vi sono incappati capiscono. È molto difficile descrivere quel genere di sensazione che ti fa sentire sola ma in armonia con l’universo, che si prova quando inizi a digerire la parola scritta e a diventarne dipendente, quando si apre un libro e tutto il resto scompare. Da un lato il desiderio di dire la tua in questa esistenza che si fa subito colma di suggestioni, che porta alla scrittura, dall’altro quello di vedere nero su bianco cosa ne pensano gli altri e scoprire tante volte il modo magnifico in cui altre esistenze vengono dette. Ogni volta in modo diverso. Ogni libro ha una voce tutta sua. Non è nemmeno invidia quella che si prova di fronte alle grandi prove d’autore, a quei capolavori che vorresti aver scritto tu, è un sentimento di stupore e di meraviglia di fronte alla bellezza. Lo stesso che provo quando vedo un bel quadro, un bell’oggetto, un orto ben tenuto da un contadino sensibile. L’arte è ovunque dove c’è bellezza, ed è questo che dà senso alle parole di van Gogh che introduce l’uomo nel suo concetto estetico, perchè senza lo sguardo umano l’Arte non è data. Non esiste. Persino le magnifiche pitture rupestri della preistoria sono intrise di questo elemento, quello del senso estetico, e non solo di celebrazione della caccia o degli elementi naturali. Gli studi più recenti stanno proprio dimostrando che oltre al significato apotropaico, di buon auspicio, le immense scene di caccia, i giganteschi uri, i cavalli “cinesi” sono stati
realizzati per un profondo desiderio di lasciare una traccia artistica dietro di sé. Ed è per questo che sono così belli, obiettivamente, dopo secoli e secoli di evoluzione artistica.

In questo angolino delle “Piccole Lettere” mi piacerebbe parlare di tutto questo, attraverso la poesia, la letteratura, la fotografia, la musica. E chi vorrà condividere il suo pensiero sarà graditissimo. Rossella Bonari

La nostra storia

L’appartamento a Monticchiello Casa Bonari è nato alla fine degli anni ’70, partendo dall’acquisto di un largo terreno incolto. Non c’era nulla dove adesso sorge la struttura, solo un panorama mozzafiato a contorno di tanti sogni. I nostri nonni Gino ed Elsa ed i nostri genitori Albo e Vanna iniziarono a costruire la casa con una manciata di buone intenzioni ed aspettative. Tanto lavoro e tanto impegno hanno portato alla nascita di ciò che vedete adesso. Babbo e nonno hanno creato da soli il bel giardino, l’oliveto, che tuttora viene curato con grande passione. VISITA GLI ESTERNI Purtroppo i nonni …

È un artista straordinario Daniel Spoerri. Coreografo, pittore, ballerino. Si è occupato di teatro, allestimenti scenici, regia, scrittura, ma è soprattutto come artista figurativo che ha raggiunto la notorietà, consacrandosi come uno dei più interessanti nel panorama contemporaneo internazionale. Dopo aver vissuto in numerosi luoghi e nelle più importanti città d’arte (Parigi, Vienna, Monaco solo alcune), raggiunge la Toscana e nel 1989 allestisce un Giardino “delle meraviglie”, lo definiremmo noi, a Seggiano, un paesino bellissimo ai piedi del monte Amiata. Qui Spoerri ha inserito opere sue e di altri artisti che ci offrono una visione del mondo variegata e profonda. …

Benvenuti con un libro

Cosa fare dei tanti libri che si posseggono? Si condividono, perchè si ha voglia che gli altri provino i nostri sentimenti nel …

Percorsi d’Arte

La Val d’Orcia è terra di importanti e bellissimi musei, i quali accolgono opere che hanno fatto la storia dei luoghi che …

Val d’Orcia in festival

Essendo una terra di grande cultura e tradizioni, la Val d’Orcia offre numerosi momenti dedicati ad esse e durante l’arco dell’anno si …

Le Piccole Lettere

Con le grandi parole dello scrittore e poeta americano E.E. Cummings (1894-1962), apro la pagina delle Piccole Lettere, in particolare con una …

la nostra Biblioteca